Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna",  XX secolo, firmato Roberto Borsa
Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna",  XX secolo, firmato Roberto Borsa
Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna",  XX secolo, firmato Roberto Borsa
Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna",  XX secolo, firmato Roberto Borsa
Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna",  XX secolo, firmato Roberto Borsa
Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna",  XX secolo, firmato Roberto Borsa
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna",  XX secolo, firmato Roberto Borsa
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna",  XX secolo, firmato Roberto Borsa
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna",  XX secolo, firmato Roberto Borsa
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna",  XX secolo, firmato Roberto Borsa
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna",  XX secolo, firmato Roberto Borsa
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna",  XX secolo, firmato Roberto Borsa

Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna", XX secolo, firmato Roberto Borsa

Prezzo di listino
€900,00
Prezzo scontato
€900,00
Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Dipinto, olio su tela, "Paesaggio di montagna".

Dimensioni 72x62 cm

XX secolo, firmato Roberto Borsa

Paesaggio di montagna dai toni delicati, ovattati, arricchito da un abile gioco di bianchi realizzato per il cielo nuvoloso.
Dipinto che esprime in pieno le capacità tecniche e la formazione culturale impressionista del pittore.

Roberto Borsa nasce il 30 agosto 1880 a Milano, in corso di Porta Vittoria 50.
Nel 1909 Roberto Borsa avvia ufficialmente il suo ricchissimo itinerario espositivo partecipando alle mostre della Permanente e della Famiglia Artistica, due fra i più prestigiosi sodalizi culturali milanesi. Raccoglie, da subito, i primi consensi critici; la Venezia e la Testa proposti alla Famiglia Artistica colpiscono per lo stile «robustissimo e caldo» e la pittura «brillante e animosa», come scrive la stampa dell’epoca.
Già in questi esordi, dunque, c’è molto di Borsa, del suo linguaggio di matrice cromatica, in cui la materia è di derivazione impressionista, mentre l’approccio resta elaborazione costruita e personale del dato visivo, filtrata alla luce del divisionismo e, nell’attenzione al reale, erede dell’ondata verista del secondo Ottocento.
Da quel 1909, tranne una permanenza di alcuni mesi a Parigi, la presenza a importanti esposizioni (Milano, Torino, Venezia, Firenze, Roma, Londra…), è ininterrotta e affiancata da numerose rassegne personali e riconoscimenti. Nel 1952 vince il primo premio, allora molto ambito, alla Mostra degli Artisti Lombardi a Gallarate, con il dipinto Cirenaica.
Roberto Borsa fu tra i protagonisti della vita culturale milanese, promotore di eventi e collaboratore delle istituzioni cittadine. Sue opere sono alla Galleria d’Arte Moderna, a Brera, alla Quadreria dell’Ospedale Maggiore, al Museo di Milano, nelle Raccolte della Provincia di Milano, oltre che al Comune di Cuggiono, alla Galleria d’Arte Moderna di Monza, alla Galleria Giannoni di Novara… Un dipinto fu acquistato a Londra per il Museo di Tokio.