Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)
  • Carica l'immagine nel visualizzatore di Gallery, Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)

Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta (1902 - 1997)

Prezzo di listino
€750,00
Prezzo scontato
€750,00
Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Dipinto di Aldo Raimondi "Galline" - tecnica acquerello su carta

Dipinto raffigurante scena di campagna, gruppo di galline che razzolano nell'aia. 

L'opera è ben conservata ed incorniciata in cornice d'epoca, integra, che presenta i naturali segni del tempo.

Misura: 68x28 cm

Nato a Roma nel 1902, compie nella stessa città del Lazio il suo iter artistico, nello studio di Giuseppe Signorini, laureandosi in architettura all'Accademia di Belle Arti, quando aveva circa 22 anni. Tra il 1925 ed il 1926 è a Milano, dove presta servizio militare di leva, e affresca una caserma milanese, restaurando alcune delle sale di Palazzo Cusani, sede del Comando di Corpo d'Armata. Si trasferisce a Parma nel 1926, ed inizia ad insegnare nel locale Istituto d'Arte: quando arriva nella città emiliana è già un artista fatto e s'inserì senza sforzo in un ambiente non facile che gli divenne subito amico per le straordinarie doti native, per la sicurezza del mestiere e il carattere accattivante. A Parma, esegue alcuni acquerelli della veduta sulla città vecchia commissionatigli dal podestà, ancora oggi visibili nel Palazzo Comunale, che gli danno prova della sua bravura come vedutista, attività che continuerà e che svolgerà in diverse città, sia esse italiane o straniere. A Parma nel 1930 organizza una sua prima mostra personale, che sarà seguita da altre numerose esposizioni in Italia e all'estero. Specializzatosi nella pittura ad acquerello, pezzo esclusivo del suo repertorio, ottiene nel 1939 all'Accademia di Brera una cattedra l'insegnamento di questa tecnica, incarico che lasciò nell'immediato dopoguerra per dedicarsi a tempo pieno alla pittura. Dipinse paesaggi, animali, fiori e numerosi ritratti, tra cui quelli dei papi Pio XII, Giovanni XXIII (1958) e Paolo VI (1966). Realizzò inoltre alcune vetrate per il Seminario Arcivescovile di Monza, per la parrocchiale di Menaggio presso Como e per la chiesa di San Simpliciano a Milano. Dal 1938 al 1940 sostituì Achille Beltrame nell'illustrazione della «Domenica del Corriere»; in seguito fu chiamato ad illustrare «Il Popolo di Torino».